Home Case & Interni Il Concetto Scandinavo di Design

Il Concetto Scandinavo di Design

2 dicembre 2017

Il Design Scandinavo si fonda sui due concetti di semplicità e funzionalità e questa base ideologica ha un forte legame con le caratteristiche dell’ambiente nordico nel quale si è sviluppata.

Prima di tutto, c’è una forte relazione tra persone e natura e questa è la ragione per cui si fa largo uso di materiali naturali per produrre elementi di design. Il materiale più utilizzato è il legno, impiegato per creare oggetti, costruire case e pavimenti. Per la decorazione degli interni invece si prediligono pattern floreali e piante verdi.

Camera da letto in Norvegia

A causa della mancanza di luce naturale per periodi molto lunghi, specialmente durante i mesi invernali, vengono utilizzate candele e altre luci calde per illuminare gli spazi, così da creare atmosfere accoglienti.

Molti Scandinavi vivono in condizioni ostili, dovute al clima rigido e alla struttura del territorio, così hanno sviluppato un design funzionale basato sull’idea “la forma segue la funzionalità“, per rendere le azioni di vita quotidiana più semplici grazie a oggetti pratici che riescono a soddisfare le proprie esigenze.

I paesi scandinavi sono anche conosciuti per la loro attitudine tollerante e socialmente inclusiva e questo ha permesso lo sviluppo di un design accessibile alla maggioranza delle persone, che non fosse destinato soltanto a una minoranza privilegiata. Secondo la filosofia del “design democratico” di Ikea, i prodotti devono essere funzionali, esteticamente appaganti, di alta qualità, sostenibili e a basso prezzo.

Ci sono tre concetti chiave collegati a questo specifico design:

Lagom è una parola svedese che significa “non troppo, non troppo poco”.

Secondo quest’ idea è importante creare spazi che siano minimali ed efficienti, ma bilanciati ed accoglienti allo stesso tempo. Linee pulite e materiali sostenibili aiutano a trovare il giusto equilibrio nelle strutture. Questa filosofia ci insegna a trovare la serenità possedendo solo quello di cui abbiamo veramente bisogno: no eccessi, no sprechi.

Il termine danese Hygge significa “vivere una vita serena circondandoci di persone che amiamo” ed è simile all’idea norvegese di Koselig, che significa “profondamente accogliente e intimo”.

Questi termini descrivono l’arte del godersi le piccole cose della vita, cercando di passare il nostro tempo in luoghi che ci fanno sentire a casa, quelli che vengono definiti happy places. Secondo l’approccio nordico, la funzione fondamentale del design consiste nel semplificare la vita per poterla vivere pienamente, facendo cose che amiamo fare, con le persone a cui teniamo di più e ancora meglio se in un’atmosfera accogliente.

 

Articoli correlati

Lascia un commento